Atletica
mar 25 ott 2022
Presentato a Magnituto il «Sentiero 618»

Il Comitato organizzatore de «Sentiero 618»
Il Comitato organizzatore de «Sentiero 618»

La denominazione evoca l’universo della montagna legato alla Sat, la formula è peculiare di chi vive e rispetta l’attività in quota e le sue insidie, nella modalità a coppie o, meglio a staffetta, e l’esperienza è autentica anche perché si sviluppa nella zona dei pozzi glaciali di Vezzano. La competizione podistica «Sentiero 618» è un evento unico e caratteristico nel calendario sportivo, che si svolge in Valle dei Laghi e che domenica 30 ottobre festeggerà la sua decima edizione.
Proprio per le sue peculiarità riesce sempre a richiamare appassionati di corsa, in particolar modo trentini, che si mettono le scarpette per uno degli ultimi appuntamenti stagionali, con l’obiettivo di sfidare se stessi, cercando altresì di ottenere la migliore prestazione per mettere nelle migliori condizioni il proprio compagno di squadra.
Una gara autentica, che quest’anno assume un significato rilevante, non solo per il raggiungimento delle dieci edizioni. Come è stato evidenziato nel corso della presentazione presso il negozio Magnitudo di Trento da Mauro Bressan del Gruppo sportivo Fraveggio, l’evento di domenica rappresenta infatti un momento di rilancio per il sodalizio dopo due annate difficili per la situazione pandemica, visto che sarà il primo atto di un programma organizzativo completo, che vedrà il ritorno in cabina di regia anche della Tourlaghi, la corsa podistica a tappe che verrà riproposta a giugno 2023.
Il teatro di gara del «Sentiero 618» sarà il tradizionale percorso proposto nelle precedenti nove edizioni, di 8,3 km di sviluppo e 480 metri di dislivello lungo l’omonimo tracciato Sat, toccando anche la zona geologica Antonio Stoppani, con partenza (ore 9,30) e arrivo nella piazza principale di Vezzano. Si tratta di una competizione particolarmente sentita e che ha già superato quota 200 iscritti, compresi alcuni atleti di livello come la coppia formata dal vincitore della passata edizione Stefano Anesi che parteciperà quest’anno con Gabriele Guerri, quindi sempre nella categoria più attesa under 100 troviamo il runner di casa Enrico Cozzini che avrà lo stesso numero di pettorale di Christian Modena, quindi David Caresani ed Emil Bonvecchio. Nella sfida al femminile le favorite sono le stesse ragazze che vinsero dodici mesi fa, ovvero Luna Giovanetti (capace di centrare il record individuale femminile nel 2021) e Debora Bertagnolli, che dovranno però ben guardasi da Elena Sassudelli e Giulia Marchesoni. Nella categoria over 100 partono invece con i favori del pronostico Michele Dall’Ara e Don Franco Torresani.
Le iscrizioni sono ancora aperte sino a sabato sera on line, collegandosi alla relativa sezione nel sito www.sentiero618.it, oppure al mattino prima dello start in zona palestra di Vezzano.
Per quanto riguarda i record della manifestazione appartengono alla coppia formata da Alberto Vender e Marco Filosi nella categoria maschile con il tempo di 1h11’53” stabilito nel 2016, mentre quello femminile venne staccato nella prima edizione del 2012 da Lorenza Beatrici e Francesca Iachemet con la prestazione di 1h27’17”. Infine il miglior tempo della classifica mista è stato fissato lo scorso anno da Irene Baldessari ed Emilio Perco (1h22’41”).
Il programma prevede ritrovo e ritiro pettorali domenica 30 ottobre presso il polo scolastico di Vezzano, quindi alle 9,30 la partenza in piazza di Vezzano. Alle 12,00 rinfresco presso la palestra del polo scolastico di Vezzano e alle 13 le premiazioni nello stesso luogo.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,531 sec.
Cerca nelle news

Inserire almeno 4 caratteri