GS Fraveggio
Tourlaghi

La Tourlaghi scatta con la Santa Massenza - Fraveggio

La partenza da Fraveggio
La partenza da Fraveggio

Scatta domani (venerdì 31 maggio) alle 19,30 l’edizione 2024 della Tourlaghi, e lo farà riproponendo nel programma una sfida storica nel panorama podistico trentino, la “Santa Massenza – Fraveggio”. Si tratta di una gara sprint in salita nata nel 1990 e che torna a disputarsi dopo 10 anni di stop proprio come prologo della challenge a tappe. Una prima frazione esplosiva dunque, dove bisogna dare il tutto per tutto nei 2,9 km di sviluppo con ben 177 metri di dislivello positivo, che annovera nel suo albo d’oro individuale atleti di primissimo piano, sia in campo maschile che femminile come Giuliano Battocletti, Adriano Pinamonti, don Franco Torresani, Marco Facchinelli, Gil Pintarelli (suo il record con 10’53’’), Lorenza Beatrici, Francesca Jachemet, Ana Nanu, Deborah Toniolo, Emma Quaglia (suo il il pirmato con 12’12’’). Visto il ritorno in vita della “Santa Massenza – Fraveggio” e del suo fascino ci potrebbero essere iscritti solo al prologo, oltre alle già 200 adesioni pervenute in segreteria e che prenderanno parte a tutte e tre le tappe. Fra gli iscritti 120 sono extra regionali, in rappresentanza di 18 province d’Italia, e sempre 120 sono atleti maschi, mentre 80 sono le donne che indosseranno il pettorale.
Fra gli atleti che indosseranno il pettorale c’è già la certezza della presenza dei vincitori dell’edizione 2023, ovvero Emilio Perco del Gs Fraveggio, con un passato nella nazionale azzurra di mezzofondo, e Luna Giovanetti dell’Atletica Valle di Cembra, promessa del podismo trentino.
Sarà in versione serale anche la seconda tappa della Tourlaghi. Lo start è previsto alle ore 17,30 dall’abitato di Fraveggio, dove è previsto pure l’arrivo dopo aver affrontato 13 km e 350 metri di dislivello scendendo verso Vezzano, quindi direzione Gaidoss lungo la ciclabile, passaggio sul Monte Mezzana affrontando un sentiero boschivo, quindi Dossi di Ciago, il centro di Ciago e arrivo a Fraveggio. L’ultimo atto invece i concorrenti lo affronteranno domenica mattina (start alle ore 10) partendo da Fraveggio, cimentandosi su un percorso di 6 km e 200 metri di dislivello nelle campagne, orti, vigneti e nei boschi che circondano il borgo.
L’altro elemento distintivo della Tourlaghi, che ha un ruolo strategico nella popolarità della manifestazione, è senza dubbio la concomitante «Sagra dei portoni», l’evento che verrà riproposto per la ventitreesima edizione. Verrà proposto un programma che include un’immersione nell’enogastronomia tipica locale, ma pure attività ricreative e culturali per bambini e adulti, mostre, spettacoli, tanto divertimento e socializzazione.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,453 sec.

Cerca

Inserire almeno 4 caratteri