MeseMontagna
gio 17 nov 2011
Montagna bella e possibile...

Mese montagna, nella serata di venerdì 18 novembre a Vezzano presso il Teatro valle dei Laghi alle ore 20.30, presenterà “Montagna bella e possibile ...esperienze che aiutano a vivere la quotidianità” con protagonisti due protagonisti diversamente abili Silvia Parente e Gianfranco Corradini. Affrontando il rapporto montagna-mondo disabile si vuole evidenziare come questa può essere un contenitore di benessere psico-fisico, così come lo sport in generale, terapia prima e agonismo poi.
Interverrà Maria Letiza Grasso esponente della F.A.S.I (Federazione Arrampicata Sportiva Italiana), che affronterà il tema della disabilità ed il suo rapporto con l’arrampicata e la scuola ed i giovani dal titolo “Il Domatore, il Prestigiatore, Re Mida ed il fulgido eroe” con la partecipazione di Silvia Parente e il suo accompagnatore – compagno anche nella vita – Lorenzo Migliari, presenteranno l’esperienza di Sport –integrazione, partendo da una attività scolastica all’inizio adattata agli alunni disabili e finalizzata a permettere loro di lavorare in maniera autonoma con i loro compagni migliorando così la loro integrazione nel gruppo. Nei casi dove è possibile il percorso prosegue poi nella società sportiva “normale” con compagni “normodotati” affrontando le competizioni di livello via via più alto, fino ad arrivare, per i più talentuosi, al Campionato del Mondo...
Gianfranco Corradini invece ci condurrà nell’affascianate mondo della montagna “diversamente abile, ugualmente agibile” con la visione del cortometraggio “Eccezionale Normalità” realizzato durante la spedizione di Gianfranco in Bolivia dove ha raggiunto le cime Huayna Potosi Nord e Sud, concatenandole, e il Nevado Illimani accompagnato dall’amico Roberto Diaz, guida alpina, capostazione del soccorso alpino di Fondo e componente dell’elisoccorso 118 di Trento, che da oltre 20 anni lo segue nelle sue avventure alpinisitche.
Ecco una breve scheda sui dui protagonisti della serata. Silvia Parente, non vedente dall’età di due anni, ex campionessa di sci con quattro Paralimpiadi alle spalle, un oro e due bronzi alle Paralimpiadi di Torino 2006, da cinque anni si dedica a diversi sport come la vela e l’arrampicata. Ha vinto la medaglia d’oro al Campionato del Mondo di Paraclimbing disputatosi ad Arco.
Gianfranco Corradini, classe 1955. A seguito di un grave incidente motociclistico, nel 1977, perde interamente la gamba sinistra e subisce numerose fratture e lesioni agli altri arti. La condizione di diversamente abile non gli preclude tuttavia la possibilità di continuare a coltivare il proprio amore per lo sport e la montagna. Compie numerose ascensioni con l’ausilio di protesi o stampelle.
Non mancate!!!

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,734 sec.
Cerca nelle news

Inserire almeno 4 caratteri