MeseMontagna
lun 28 nov 2011
Mese montagna 2011 con 3000 presenze

Si è chiusa con un teatro gremito l'edizione 2011 di MeseMontagna, che ieri sera ha dedicato l'ultimo appuntamento a due grandi alpinisti della vecchia guardia: Sergio Martini e Almo Giambisi. Il Teatro Valle dei Laghi di Vezzano ha accolto con calore due personaggi che sono parte della staoria alpinistica del Trentino, due amici e compagni di cordata in numerose spedizioni. Del resto a testimoniare quanta sia stato importante Martini, ci ha pensato Angelo Giovanetti, alpinista ormai affermato, il quale ha detto che da ragazzino il suo modello era proprio Sergio.
Almo Giambisi, da parte sua, è una memoria storica dell'alpinismo trentino, oltre che scalatore, capospedizione, amico di tutti i più impoirtanti alpinisti e da più di 20 anni gestore del rifugio Antermoia. Una volta, quando non c'era Internet, si telefonava all'Almo per sapere di pareti, spedizioni, vie. Sulla sua vita la serata ha proposto un filmato prodotto dalla Sat. Soprattutto restano le sue parole: "Per me la cosa più importante è l'amicizia, conta molto di più che arrivare in vetta". E infatti il leit motiv della serata è stata l'amicizia, l'amicizia che nasce in cordata, scalando, quando la tua vita dipende da quella del tuo compagno e viceversa.
Sergio Martini ha rievocato, attraverso una lunga serie di diapositive, le sue innumerevoli imprese, molte delle quali con Almo. Scalatore di tutti gli Ottomila del mondo, alcuni ripetuti più volte, e non certo stanco, ancora protagonista di imprese, come quella dell'anno scorso in Kenya sempre con Almo, Martini ha voluto fare una premessa, una lezione di umiltà: "Una volta raccontavo le mie imprese come per far vedere quant'ero bravo, ora pensate a me come a una voce narrante e la protagonista è la montagna". A completare la serata ci sono stati i saluti e la soddisfazione degli organizzatori: l'Apt di Trento, il Gs Fraveggio, la sezione Sat Valle dei Laghi e soprattutto il Comune di Vezzano. Il vice-sindaco Gianni Bressan, ha voluto sottolineare le grandi emozioni che tutte le serate hanno portato e anche la grande attenzione del pubblico, tanto che MeseMontagna 2011 si chiude con circa 3000 presenze. Per finire, visto che l'edizione di quest'anno era dedicata alla solidarietà, c'è stata la donazione del ricavato all'Admo (l'Associazione donatori di midollo osseo) e a Martini e Giambisi. All'Admo sono andati 1.960,00 euro e la presidente trentina, Ivana Lorenzini, ha spiegato che la somma andrà al fondo per le borse di studio che vengono erogate ogni anno. Martini e Giambisi invece gireranno i loro 1.000,00 euro a un missionario che opera in Kenya.
Nella sezione "fotografie" le immagine delle varie serate. Filmati ed interviste visibili su Yu Tube "Mese montagna".

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,766 sec.
Cerca nelle news

Inserire almeno 4 caratteri