MeseMontagna
ven 12 nov 2010
Nel week-end due appuntamenti con la montagna per tutti

Lasciate per un attimo da parte le imprese eccezionali, il fine-settimana di MeseMontagna propone due incontri: domani a Ranzo e sabato a Padergnone incentrati sulla dimensione “normale”, quella degli appassionati, di chi va in bici o per sentieri. A dir la verità non tutti forse sono in grado di ripetere le gite di Alberto Pedrotti, tranquillo insegnante di matematica di Marter, che in giornata parte in bici da casa per arrivare sul Portule (Altipiano di Asiago), fa una sci-alpinistica e torna indietro, sempre in bici. Di sicuro vale la pena stare a sentire la descrizione delle sue escursioni e vedere la magnifiche fotografie che cattura, non solo nelle Alpi di casa ma in tutto il mondo. L’occasione è domani, venerdì 12 novembre, a Ranzo, Teatro parrocchiale, alle 21.00, per l’incontro intitolato “Itinera Alpina. Combinazioni di viaggio con bici e sci - In bici nelle Alpi a caccia di cime”. Non solo montagne di casa, comunque, anche viaggi di dieci giorni nel Vallese, partendo da Domodossola per tornare a Marter, pedalando e sciando; o anche viaggi in Pamir o Sahara. Foto e racconti, se non da emulare, da non perdere.
Sabato 13 novembre, a Padergnone, Teatro comunale, alle 20.30, si affronta la dimensione primitiva della montagna, quella del camminare, del seguire e tracciare sentieri. Tre relatori della Sat si confrontano sul tema “Sentieri al passo dei tempi”. In particolare Tarcisio Deflorian Presidente Commissione sentieri SAT e componente Gruppo lavoro sentieri CAI parla di “Evoluzione del sentiero nel corso del tempo, dalla traccia dei cacciatori mesolitici fino ai giorni nostri”. Insieme a lui ci sono Gianni Tonelli, presidente Sat Vezzano, e Claudio Bassetti, vice-presidente Sat centrale. L’intento non è tanto quello erudito, di ricostruzione storica e naturalistica, quanto quello di avvicinare tutti alla montagna, trasmettere l’emozione dell’ambiente alpino e dei sentieri che lo attraversano, proponendo a chiunque il ritorno a una dimensione primitiva: camminare nell’ambiente naturale.
Le serate sono gratuite. MeseMontagna torna la prossima settimana, venerdì a Fraveggio, con una serata sul Corno di Cavento.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,5 sec.
Cerca nelle news

Inserire almeno 4 caratteri

Foto e Video