Varie
dom 19 nov 2017
Baldessari e Pigoni dominano il "Sentiero 618"

Francesco Baldessari e Daniele Pigoni
Francesco Baldessari e Daniele Pigoni

Rivali per tutta la stagione e compagni nell’ultima gara di corsa in montagna in versione staffetta. Francesco Baldessari e Daniele Pigoni hanno conquistato la vittoria nella sesta edizione del Sentiero 618, la competizione a coppie che da sei anni è inserita come evento sportivo all’interno della manifestazione Mese Montagna. I due specialisti delle competizioni in quota hanno iscritto il proprio nome nell’albo d’oro della sfida organizzata dal Gs Fraveggio, mentre nella categoria femminile le più veloci sono state zia Lorenza Beatrici e nipote Luna Giovanetti, quindi nella graduatoria mista per la quinta volta su sei si sono imposti i coniugi Anna Zambanini ed Enrico Cozzini. Nella categoria over 100 femminile successi per la coppia Antonella Beatrici e Antonella Bergamo, nella versione maschile invece hanno trionfato Diego Foradori e Roberto Tabarelli de Fatis.
Appassionante la sfida che ha animato il Sentiero 618, che si è sviluppato sull’omonimo percorso Sat con partenza, zona cambio e arrivo da piazza San Valentino a Vezzano e uno sviluppo di 8,3 km e 480 metri di dislivello per ciascun frazionista. Dopo lo start della prima frazione, quando il sentiero ha iniziato a salire Francesco Baldessari ha subito aumentato il ritmo, riuscendo a staccare gli avversari e a transitare per primo a metà gara, nonostante un errore di interpretazione del sentiero e relativa perdita di tempo. Con un ritardo di soli sei secondi è poi giunto Simone Costa, quindi a 30 secondi Tommaso Caldonazzi e a 1’25” Davide Delladio.
Il testimone è poi passato a Daniele Pigoni, che ha dovuto subito forzare l’andatura, riuscendo poi a gestire in tranquillità il vantaggio sugli inseguitori, anche perché dietro ci sono stati i recuperi di Christian Modena (che ha stabilito il miglior tempo assoluto con 37’04”) e di Luciano Trentini.
Al traguardo Pigoni ha dunque concluso con la seconda prestazione di giornata (37’24”) e un tempo complessivo di 1h15’36”, infliggendo un distacco di 1 minuto e 5 secondi a Modena, che era in coppia con Davide Delladio, mentre sul terzo gradino del podio è salito il duo Tommaso Caldonazzi e Fabiano Roccabruna a 2’22” dai trionfatori. Quarto posto poi per Emilio Pasqualini e Luciano Trentini, seguiti dalla giovane coppia formata da Simone Costa e Paolo Kerschbaumer.
Nella sfida al femminile Lorenza Beatrici e Luna Giovanetti hanno dominato senza patemi d’animo, stabilendo le migliori prestazioni di giornata, in particolarmente la giovane promessa dell’atletica, e concludendo con il tempo di 1h31’17”. Piazza d’onore per Maddalena Sartori ed Eugenia Tronciu, a quasi 5 minuti, quindi Emanuela Bronzetti e Mara Bernardi.
Senza storia anche la gara mista, con Anna Zambanini transitata per seconda a metà gara con 40 secondi di ritardo da Elena Sassudelli, ma soprattutto con una prova tutta grinta di Enrico Cozzini che è riuscito a recuperare in salita il distacco, per poi andarsene in solitaria verso il traguardo, prendendosi la soddisfazione di aver fatto registrare il terzo miglior tempo di giornata. Alla fine marito e moglie Cozzini hanno chiuso con 1h25’35”, quindi Elena Sassudelli e Igor Merli a 2’33”, terza la coppia Alberta Miori e Michele Carlini a 3 minuti e 9 secondi.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,453 sec.
Cerca nelle news

Inserire almeno 4 caratteri