Tourlaghi
gio 1 giu 2017
Scatta venerdì il Tourlaghi numero 13

Scatta domani sera alle 17 (venerdì) la tredicesima edizione del Tourlaghi, la gara Fidal a tappe più partecipata d’Italia che ha costretto gli organizzatori a chiudere in anticipo le iscrizioni. Tre frazioni per un totale di 31,2 km e 930 metri di dislivello, che vanno a sfiofare le eccezionali caratteristiche orografiche del territorio, fatto di laghi, torrenti, borghi caratteristici, castelli e palazzi medievali e dislivelli per tutti i gusti.
I PERCORSI
La prima tappa scatterà alle 17 da Vezzano, per concludersi a Fraveggio al termine degli 11,4 km del percorso, che presenta un dislivello di 430 metri e porterà i concorrenti a costeggiare il Lago di Santa Massenza. Tutta inedita la seconda frazione, che nelle fasi iniziali e conclusive si svilupperà attorno al bacino di Lagolo, con l'impegnativo “Sentiero delle Mule” da affrontare nel mezzo. In questo caso il tracciato di gara avrà uno sviluppo di 7 km, con un dislivello di 260 metri. La terza e ultima tappa, invece, vedrà i runner scattare dalle rive del Lago di Terlago, costeggiato per la sua interezza, a precedere i passaggi nell'abitato di Terlago, in località “Fontanelle” e nel borgo di Ciago, con arrivo nel borgo di Fraveggio. La distanza da coprire nell'ultima giornata sarà di 12 chilometri, per un dislivello positivo di 240 metri.
I PROTAGONISTI
Al via alcuni fra i protagonisti che hanno lasciato il segno al Tourlaghi nelle passate edizioni, come la vincitrice di ben quattro edizioni Laura Ricci, emiliana di Sassuolo, che vanta un feeling particolare con questa competizione, ed ancora il vincitore del 2013 e secondo lo scorso anno Diego Gasperi, vicentino che difende i colori della Gabbi Bologna, che dovrà guardarsi dal trevigiano Adriano Pagotto e dall’atleta di casa Enrico Cozzini, perfetto conoscitore dei tracciati di gara. In totale saranno in gara 280 podisti provenienti da 35 province d’Italia.
SFIDA A SQUADRE
Dalla seconda edizione viene messo in palio il Memorial Giuseppe Ravidà, assegnato alla migliore società, risultante dalla somma dei tempi dei migliori cinque atleti della stessa squadra (maschi o femmine) classificati nella generale, dove il Gs Fraveggio ha trionfato per quattro volte e l’Atletica Valli di Non e Sole per cinque.
GARE PER I PIU’ PICCOLI E VALLELAGHI WALKING
Spazio anche alle gare giovanili «Trofeo La Trentina» che si disputeranno domenica 4 giugno a partire dalle ore 11,30 su varie distanze, in base alla categoria, dai minicuccioli ai cadetti. Da ricordare, infine, anche la nuova proposta «Vallelaghi Walking», una manifestazione podistica ludico motoria FIASP, che si terrà venerdì 2 giugno a Fraveggio, con partenza dalle 9,30 alle 10,30 e con la possibilità di scelta tra un percorso di 6 km e un altro più lungo di 12 km.
LA SAGRA DEI PORTONI
Il dopogara sarà coinvolgente grazie alla «Sagra dei Portoni», evento che viene proposto nel borgo di Fraveggio. Fin dalla sua origine questa festa ha inteso abbinare momenti sportivi e promozionali, iniziative di valorizzazione del territorio, attività ricreative per ragazzi e adulti, offerte di gastronomie tipiche locali. In queste tre giornate si aprono i "portoni" di cantine, stalle e "volti" all'interno dei quali vengono allestiti stand gastronomici, mostre-degustazioni di prodotti enogastronomici ed attività artigianali ed artistiche. Spettacoli come la "Corsa coi serci" o i vecchi mestieri faranno rivivere ai visitatori un'atmosfera di tempi lontani. Durante la Sagra dei Portoni si terranno le premiazioni del secondo concorso nazionale di fotografia indetto con la collaborazione del GS Fraveggio.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,469 sec.
Cerca nelle news

Inserire almeno 4 caratteri